Samuel Taylor Coleridge - THE RIME OF ANCIENT MARINER

venerdì 20 marzo 2015

Più case meno chiese

Papa Francesco definisce il lavoro nero un "peccato gravissimo".
Nella Curia di Napoli, due dipendenti lavorano in nero dal 2010. Chiedono di essere regolarizzati e la Curia dice loro che se avanzano tali richieste, verranno licenziati.
Il lombrosiano arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe, interrogato in merito, ignora, snobba e non risponde.

Come al solito, ai veri poveri Cristi, 'a Maronna nun l'accumpagna.

Mi raccomando, arcivescovo, domani quando il papa verrà a Napoli gli dica che va tutto bene, che a Scampia non c'è camorra, che state lavorando bene, che i problemi li crea la stampa.
Poi però vada almeno a confessarsi.

Nessun commento:

Posta un commento